Articoli

I cardinali Bagnasco e Scola invitano i giornalisti a valorizzare i principi positivi

I cardinali Bagnasco e Scola invitano i giornalisti a valorizzare i principi positivi

In occasione della ricorrenza di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, ha richiamato gli operatori del mondo dell’informazione ad una “maggiore responsabilità”. “Chi ha maggiore responsabilità, in qualunque ambiente, per fare bene il proprio dovere deve essere coerente e di esempio – ha sottolineato Bagnasco – Questo è un fortissimo richiamo alla responsabilità di tutti noi. Più si è coerenti con i propri impegni e con un codice morale di comportamento degno della persona umana, più i mezzi di comunicazione possono fare meglio il proprio lavoro”. Per il cardinale i mezzi di comunicazione devono “veicolare le categorie dell’onestà, del senso del dovere, dell’onore, dell’essenzialità, anziché enfatizzare categorie ed esempi opposti. Nella misura in cui si riesce a valorizzare certe categorie sane, e non altre, c’é un grande vantaggio, una grande responsabilità e un grande merito”.

Anche l’arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, in occasione della ricorrenza, ha invitato i giornalisti ad “avere la sagacia di tendere al vero e non fermarsi al verosimile, anche se il confine che li separa è sottile come una carta velina”. Per Scola “bisogna sempre interpretare una vicenda a favore del prossimo, e se questa ha 100 aspetti, soffermarsi su quello migliore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *