Articoli

Intercettazioni e riprese fraudolente, passata alla Camera la riforma

Intercettazioni e riprese fraudolente, passata alla Camera la riforma

Mercoledì 23 settembre la Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge sulla riforma del processo penale con 314 sì, 129 no (M5S, Sel e Lega) e 51 astensioni (Forza Italia). Nella legge, che si occupa di rafforzamento delle garanzie difensive, di durata ragionevole dei processi e di ordinamento penitenziario per l’effettività rieducativa della pena, è contenuta anche una delega per il governo a regolamentare le intercettazioni e l’uso che giudici e giornalisti potranno fare delle registrazioni audio e video. Il testo deve ora passare al Senato e solo a quel punto il governo potrà pubblicare il decreto, anche se nel provvedimento generale sono contenute delle linee guida a cui il governo stesso dovrà attenersi. Dopo il voto finale, il ministro della Giustizia nominerà una commissione ministeriale di magistrati, avvocati e giornalisti per cominciare a scrivere le nuove regole.

In merito alle intercettazioni, il governo dovrà predisporre norme per evitare la pubblicazione di conversazioni irrilevanti ai fini dell’indagine e comunque riguardanti persone completamente estranee attraverso una selezione del materiale relativo alle intercettazioni. Nessuna restrizione dunque quanto ai reati intercettabili e si semplifica il ricorso alle intercettazioni per i reati contro la pubblica amministrazione. Nella delega non c’è alcuna previsione di pene carcerarie a carico dei giornalisti.

Per quanto riguarda, invece, registrazioni e riprese, è prevista la delega per punire (fino a 4 anni) la diffusione di captazioni fraudolente di conversazioni tra privati diffuse al solo fine di recare a taluno danno alla reputazione e all’immagine. La punibilità è esclusa quando le riprese o registrazioni costituiscono prova di un processo o sono utilizzate per l’esercizio del diritto di difesa e del diritto di cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *