Articoli

L’editore ha l’obbligo di aggiornare gli articoli online ritenuti diffamatori

L’editore ha l’obbligo di aggiornare gli articoli online ritenuti diffamatori

L’editore di un quotidiano ha il dovere, su richiesta dell’interessato, di aggiornare nell’archivio on line un articolo se ritenuto in via definitiva diffamatorio, creando un link per consentire all’utente la lettura integrale del provvedimento che ha accertato la diffamazione. Lo ha stabilito una sentenza innovativa della seconda Corte d’Appello Civile di Milano, che ha accolto in parte il ricorso contro Rcs Quotidiani presentato da Fidinam Group Holding, fiduciaria svizzera “diffamata” con un pezzo pubblicato sul Corriere della Sera il 14 febbraio 2004. La Corte ha negato che l’inserimento dell’articolo diffamatorio nell’archivio informatico costituisca un ulteriore episodio di diffamazione e quindi ha respinto la richiesta di risarcimento da parte della fiduciaria ma ha condannato Rcs Quotidiani “ad attivare nell’archivio storico de Il Corriere della Sera, accessibile dal sito www.corriere.it, un collegamento automatico, che in caso di consultazione dell’articolo” giudicato diffamatorio “consenta all’utente la lettura integrale del dispositivo della sentenza” definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *